Gli effetti delle complesse operazioni SEO, se fatte nella maniera corretta e accurata, possono davvero fare la differenza in termini di visite ad un sito e, di conseguenza, di ogni tipologia di conversione, che si tratti di vendite in un e-commerce, di raccolta lead o di altri obiettivi aziendali legati al traffico su un sito web.

L’ottimizzazione SEO (Search Engine Optimization), ovvero l’insieme di azioni volte ad aumentare la visibilità di un sito internet migliorandone il posizionamento organico (o posizionamento naturale) nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca, si integra sempre all’interno di una più ampia strategia di web marketing, e parte da molto molto prima della messa online del sito stesso, in quanto inizia con un’analisi preventiva dei competitor, del target e da un accurato studio delle parole chiave (keyword research).

Una volta individuate le parole chiave più opportune, le pratiche che si mettono in atto per costruire una buona SEO sono molteplici e riguardano l’ottimizzazione della struttura del sito, del codice HTML, dei contenuti testuali, il miglioramento della user experience e la gestione dei link in entrata ed in uscita.

Poiché Google è il motore di ricerca di gran lunga più utilizzato al mondo, la maggior parte delle attività SEO riguardano lo studio dell’algoritmo di Google e dei suoi periodici aggiornamenti, e le relative azioni per rendere i siti più “graditi” a tale algoritmo.

L’idea è questa: si lavora con la SEO per il posizionamento organico su Google e si spingono determinati contenuti per portare traffico profilato sulle landing page e sulle altre risorse che possono aiutare il sito di un’azienda a guadagnare traffico in target.

I primi effetti di una buona SEO si vedono dopo circa 6 mesi, anche se in realtà non esiste un tempo definito, in quanto l’ottimizzazione SEO è un percorso complesso fatto di strategie di durata variabile, che possono impiegare anche anni a dare i loro frutti migliori.

traffico organico

Il traffico organico del secondo semestre 2021, confrontato con il 2020. Sito preso in mano a settembre 2020.

Gli obiettivi che si prefigge di raggiungere un SEO Specialist sono i seguenti:

  • Posizionare un sito al primo posto su Google
  • Strutturare correttamente i testi all’interno del sito stesso
  • Curare la struttura e l’architettura del sito
  • Rendere il sito user friendly, ottimizzato, veloce e intuitivo

Come accennato, la SEO si occupa di risultati organici (ovvero non a pagamento), tenendo conto delle parole che compongono le pagine web, delle immagini e del modo in cui è possibile atterrare sulla pagina web tramite link esterni.

Tuttavia, si può dire che le pratiche SEO sono incluse all’interno delle attività SEM (Search Engine Marketing), ovvero la gestione di tutte le iniziative a pagamento e non a pagamento, mirate ad aumentare il traffico di un sito, i contatti o le vendite.

Un esempio sono le landing page per le campagne ADS (le pagine di atterraggio su cui finiamo una volta che abbiamo cliccato su un post sponsorizzato sui social o su altre piattaforme) le quali posso essere ottimizzate anche per “catturare” traffico non a pagamento ed il Social Media Marketing.

SEO e SEM lavorano per lo stesso obiettivo ma su binari differenti: il primo mira a fornire risultati organici di ricerca, il secondo coadiuva l’intera attività portando gli utenti dai social o da altre piattaforme verso il sito di riferimento.

 

Ti piacerebbe raggiungere gli obiettivi della tua azienda insieme a noi?

Il team dell’agenzia KIWAY è qui per ascoltarti e supportarti per qualsiasi tipo di necessità inerente la comunicazione e il marketing… compila il form o chiamaci allo 0131.536257 per ricevere la prima ora di consulenza gratuita!

Conosciamoci

Compila il form per richiedere subito un appuntamento con uno dei nostri esperti.












    1
    Benvenuto su kiway.it, come possiamo aiutarti?